etna-national-geographic-tesicula-

L’Etna e la Luna

su National Geographic lo scatto di un giovane fotografo di Valverde

È stata pubblicata sul numero di gennaio di National Geographic uno scatto di un giovane fotografo per hobby, Santo Principato, 27 anni, di Valverde (Catania) che rappresenta un paesaggio lunare a cui fa da contraltare il rosso fuoco della lava incandescente dell’Etna. La foto si è aggiudicata il primo premio assoluto della seconda edizione del concorso fotografico “Obiettivo Valverde”, organizzato dagli amministratori delle pagine Facebook “Valverde di Catania” e di “Sicilia, un’isola piena di meraviglie”. Il Gran galà della fotografia si è svolto a novembre alla Masseria Carminello di Valverde.
 
”Sono molto contento. Quella foto – dice Principato – è stata scattata in occasione dell’eruzione di agosto dello scorso anno. La mia ragazza, che vive a Piedimonte Etneo, in una casa posta in una posizione tale da avere una perfetta visuale dell’Etna, mi disse al telefono che la luna sembrava volersi immergere nel fiume di lava. Da lì mi è venuta l’idea di fotografare insieme questi due elementi”.
 
”L’indomani sera – continua il fotografo – la raggiunsi con tutta la mia attrezzatura fotografica. Casualmente qualche giorno prima avevo acquistato un nuovo teleobiettivo (Tamron 150–600) e quindi quale miglior modo per testare la bontà della lente? Poco dopo decisi di partecipare con quella foto al concorso Obiettivo Valverde. Oggi mi rende orgoglioso vedere la mia foto su una rivista così prestigiosa”.
 
”È un grande onore per noi – dicono Antonio Rosano e Giovanni Samperi – l’aver dato l’input a questo bel risultato. La partecipazione al concorso è stata straordinaria, tantissimi gli scatti pervenuti. Ma la foto di Santo Principato ha conquistato la giuria di esperti formata da imprenditori, giornalisti, fotografi e scrittori. Oggi possiamo gioire insieme a questo giovane e talentuoso fotografo che di certo ha avuto la possibilità di avere grande visibilità e un prezioso riconoscimento da esperti del settore”

 

Lascia un commento